SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI

Davide Camicioli si divide tra presentatore sportivo e triatleta!

Abbiamo avuto il piacere intervistare Davide Camicioli, presentatore sportivo, triatleta e non meno importante nostro supporter!

Davide si divide tra lavoro e la sua passione più grande, lo sport. Ha avuto la fortuna di trasformare la sua passione per ogni tipologia di attività fisica nella propria professione. Pronti a saperne di più?

Hai sempre svolto attività fisica? Quali sport hai fatto?

Dall’ età di 5 anni, non ho mai smesso di praticare sport. Ho cercato sempre di diversificare, ma ogni sport che ho praticato mi ha sempre entusiasmato.
La lista è lunga, ma oltre alla corsa, bici e nuoto, elementi essenziali per partecipare alle gare di Triathlon.

Ho anche praticato nuoto, calcio, sci, body building, box.
Viaggiando molto, ho sempre avuto la curiosità di conoscere i fondali dei luoghi dove ero in vacanza, così mi sono appassionato anche allo snorkeling.

Davide Camicioli, sportivo e presentatore tv sportlab milano.jpg


Sei anche un Triatleta, cosa ti entusiasma di questo sport?

Un unico sport non mi bastava. Il triathlon è completo, praticando tre sport (corsa, bici e nuoto) non mi annoio mai. Mi dà continuamente stimoli, invogliandomi a migliorare sempre.
In più mi ha insegnato la precisione e l’organizzazione anche nella vita. Due aspetti fondamentali per raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissato per le gare.
Mi alleno 6 giorni su 7, proprio per questo è necessario che io sia sempre organizzato.
Mi aiuta a migliorarmi, a superare i miei limiti, io non sono un professionista, ma ho sempre visto ogni sport che ho svolto, oltre che ad un divertimento, un aiuto e uno stimolo a potenziarmi.
Capita anche di non avere voglia di allenarsi, ma è così diventato parte integrante della mia routine, che per senso del dovere, non salto mai i miei allenamenti. 

Per i tuoi allenamenti ti affidi a dei professionisti?

Il mio lavoro non è ripetitivo ma io cambio spesso orari e di conseguenza cambia anche il mio allenamento in base agli orari di lavoro. Ho la fortuna di essere seguito da Ivan Risti,  che mi aiuta giornalmente nella creazione di un piano di allenamento costruito appositamente per me e che cambia se le mie esigenze di lavoro non mi permettono di portare a termine il training programmato.

L’essere seguito da professionisti quanto ti aiuta?

Certo, affidandomi a professionisti, come fisioterapisti, allenatori, aiuto il mio corpo a non andare troppo sotto sforzo.  In modo da evitare di avere contratture ed infortuni di vario tipo.

Attualmente ti alleni per future gare?

Si mi sto allenando per il 70.3 a Copenaghen il 26/06, poi la Granfondo Pinarello il 10 luglio e poi il 70.3 a Cervia. Queste sono le cose già programmate, anche se non mi sento mai pronto.
La gara è sempre il risultato degli allenamenti, sono fiducioso nel raggiungimento del mio obiettivo per arrivare a Cervia e migliorare il tempo dell’anno scorso.

Sei presentatore di SkySPORT e Tv8 cosa ti piace del tuo lavoro?  

Mi piace quasi tutto, mi piace raccontare e commentare gli eventi approfondire le notizie e occuparmi di sport per scoprire storie, perché in ogni sport ci sono storie da scoprire, di cadute e di persone che si rialzano e poi vincono, lo sport fa parte della mia vita e quindi mi sembra abbastanza divertente raccontare queste cose.

Davide Camicioli, sky sport e TV8

Come fai a conciliare il tuo lavoro con gli allenamenti? 

All’inizio ho avuto tante difficoltà, ho sottovalutato l’impegno, le gare.
Nel triathlon, come in tutte le competizioni, se non sei allenato soffri, se non sei organizzato bene e non hai costanza nella preparazione non ottieni i risultati. A volte il giornalista è tentato di criticare gli atleti, ma devi provare uno sport per capire cosa gli atleti provano e vivono.  

Lo sport è sacrificio e bellezza. 

Quanto è importante la cura del tuo corpo per la resa delle tue attività sportive? 

È fondamentale, per cura del mio corpo si intende anche il riposo, l’alimentazione e le ore di sonno, è uno stile di vita, per alcuni un po’ triste ma a me va bene così. Poi non vuol dire che se vado al ristorante non mangio i dolci, ma mi do delle regole, è quello che mi ha insegnato anche il triathlon.

Come hai inserito i prodotti di SportLab Milano all’interno della tua quotidianità? 

La crema preparatoria è fondamentale, perché nessuno parte con un minimo di riscaldamento, soprattutto nel periodo invernale la crema pre-workout è fantastica, non brucia, non puzza, quindi mi stanno supportando al meglio.

Noi del team SportLab Milano ringraziamo Davide per aver condiviso la sua passione per lo sport e continueremo a supportarlo e a tifare per lui!